Campagne contro il gioco d’azzardo patologico

Torino: l’incontro tra un rappresentante del Comune e personaggi di Lottomatica è stato estremamente proficuo. Non solo proficuo, ma anche molto interessante poiché è emerso, ancora una volta, l’estremo interesse che il settore del gioco, ed i suoi operatori, mettono “sul banco” per prevenire le patologie legate al gioco d’azzardo. Da sempre, va bene ricordarlo perchè qualcuno a volte “fa orecchie da mercante”, gli addetti ai lavori del mondo-gioco lecito si sono attivati per controllare, prevenire e contrastare la ludopatia, disagio e conseguenza del gioco d’azzardo patologico. Così, nell’incontro tra il Comune di Torino e Lottomatica, sono stati rappresentati gli sforzi “messi sul campo” ed è stata descritta, specificatamente, la campagna”18+” per la prevenzione ed il contrasto al gioco minorile.

La Campagna è un tour itinerante tra le città italiane che proprio il prossimo week end toccherà la città di Torino e, quindi, vi sarà la possibilità per gli Amministratori di “toccare con mano” questa iniziativa, valutarne la valenza e prendere magari spunto per le proprie iniziative. Sarà un’occasione per conoscere da vicino il gioco pubblico e, quindi, essere più coscienti delle eventuali future misure da affrontare per fronteggiare le problematiche sul territorio. Sarebbe bene che tutte le città contattassero e prendessero coscienza dell’operato del settore perchè tanto è stato fatto: questo impegno deve uscire “alla luce del sole” per sfatare quell’idea “bacchettona” che si voglia solo speculare sulle debolezze del gioco e non curarsi delle conseguenze: questo, lo si lasci al gioco illecito e privo di autorizzazioni che non offre alcuna tutela al giocatore…anzi.

I commenti sono chiusi.